Saldi natalizi in corso!
🎁Guarda le nostre offerte per le festività qui 🎁

🎁 Saldi natalizi in corso! Guarda le nostre offerte per le festività qui 🎁

VENERDI' NERO - Fino a 50% di sconto Test, Ricariche & Integratori
Indice dei contenuti

Spiegazione della ICSI: Iniezione intracitoplasmatica di spermatozoi

La ICSI è un Iniezione intracitoplasmatica di spermatozoi. Questo processo prevede l'iniezione di un singolo spermatozoo direttamente al centro dell'ovulo. Le coppie con infertilità da fattore maschile o che hanno avuto una mancata fecondazione in una precedente fecondazione in vitro (FIVET) sono i migliori candidati per questa tecnologia. Questa procedura supera molti ostacoli alla fecondazione e diventa una speranza per le coppie infertili. Esse possono sperare in una gravidanza sana e di successo.

 

Come funziona questa procedura?

In questa procedura viene selezionato lo spermatozoo più potente e singolo con una buona motilità. Lo spermatozoo selezionato viene quindi iniettato direttamente nell'ovulo con un microago. La procedura viene eseguita in un laboratorio embriologico sterile. L'embrione viene poi coltivato in laboratorio fino a raggiungere lo stadio di embrione di 5° giorno, chiamato blastocisti. Il trasferimento della blastocisti nell'utero consente di continuare lo sviluppo nell'utero. La procedura ICSI è considerata una tecnologia medica sicura e altamente efficace sia per gli uomini che per le donne che soffrono di infertilità.

 

Fasi della procedura ICSI

Prima di sottoporsi all'iniezione intracitoplasmatica di spermatozoi (ICSI), viene eseguita una serie completa di procedure. Queste sono importanti per garantire le condizioni ottimali per la fecondazione e il successivo trasferimento dell'embrione. Si inizia con;

1. Esame fisico

Il processo inizia con un esame fisico della madre per valutare le sue condizioni di salute. Questa valutazione coincide in genere con il 2° o 3° giorno del periodo mestruale. Include esami del sangue ed ecografie per valutare la funzione ovarica e il numero di ovuli disponibili per la stimolazione.

2. Stimolazione ovarica

Gli ormoni vengono somministrati quotidianamente per stimolare la crescita e la maturazione di più ovociti. Il monitoraggio della crescita degli ovociti e dello sviluppo dei follicoli viene effettuato mediante ecografie transvaginali.

3. Recupero degli ovuli

Una volta che gli ovuli sono maturi, vengono prelevati in leggera sedazione con un ago sottile guidato da un'ecografia.

4. Raccolta degli spermatozoi

Il partner maschile fornisce gli spermatozoi, il giorno del prelievo degli ovuli o prima. Lo sperma viene poi analizzato per verificarne la qualità. Per i soggetti con infertilità da fattore maschile, lo sperma può essere estratto direttamente dal testicolo.

5. Durante la procedura ICSI

Durante la procedura ICSI, un singolo spermatozoo sano viene iniettato in un ovulo maturo per facilitare la fecondazione. Dopo la fecondazione, gli embrioni vengono coltivati per 3-5 giorni fino a raggiungere lo stadio di blastocisti. L'ambiente del laboratorio di embriologia è accuratamente controllato per imitare le condizioni dell'utero materno.

6. Procedura post-ICSI

Dopo l'ICSI, gli embrioni possono essere trasferiti nell'utero a fresco o dopo essere stati congelati e scongelati in un ciclo successivo. Circa dieci giorni dopo il trasferimento degli embrioni si esegue un test di gravidanza per confermare la gravidanza. Durante tutto il processo, sono previsti appuntamenti regolari di follow-up per monitorare la salute della futura madre e lo sviluppo del feto.

 

Chi è il miglior candidato per la ICSI?

La ICSI può essere un grande aiuto per le coppie che si trovano ad affrontare l'infertilità da anni. Può essere utile per le persone che soffrono delle seguenti condizioni mediche di infertilità:

Fattori di infertilità femminile

Donne che soffrono di condizioni mediche che causano infertilità, come ad esempio;

  • Endometriosi
  • Idrosalpinge
  • Rottura o blocco delle tube di Falloppio
  • Anovulazione
  • Disturbi dell'ovulazione
  • Malattie del sistema riproduttivo
  • + altro

Fattori di infertilità maschile

Infertilità da fattore maschile dovuta a;

  • Azoospermia ostruttiva (OA)
  • Aneiaculazione
  • Varicocele
  • + altre anomalie

Molte coppie scelgono di sottoporsi alla procedura ICSI per massimizzare il loro successo di fertilità. Chi ha anomalie spermatiche dovrebbe prendere in seria considerazione l'ICSI. Se il partner maschile ha subito un'inversione della vasectomia, la ICSI è raccomandata per loro, indipendentemente dalla qualità dello sperma. La presenza di anticorpi spermatici può influire sulla fecondazione. A volte le persone danno la priorità alla ICSI solo perché vogliono fare tutto il possibile per massimizzare la fecondazione. È importante capire che le coppie con parametri spermatici normali possono prendere in considerazione altre procedure per ottenere la massima fecondazione. Possono optare per l'inseminazione standard durante la FIV senza ricorrere all'ICSI.

 

Quanto costa la ICSI?

Il costo della ICSI nel Regno Unito può variare a seconda della clinica scelta. Un ciclo ICSI può costare tra 3.000 e 14.000 sterline. Potrebbero essere applicati anche costi aggiuntivi, come farmaci e spese di laboratorio. È importante ricordare che il costo finale può variare a seconda delle circostanze individuali: si possono richiedere più cicli, donazione di ovuli, congelamento di ovuli, ecc. Il costo della ICSI è determinato da una serie di variabili, tra cui l'esperienza clinica, la qualità della procedura e la qualità della struttura, per citarne alcune.

 

Fattori che influenzano il costo della ICSI

I pazienti potrebbero chiedersi quali siano le differenze di prezzo della ICSI tra le diverse cliniche. Per rispondere a questo argomento di vitale importanza, dobbiamo riconoscere che sono molteplici i fattori che influenzano la fluttuazione dei prezzi della ICSI. Innanzitutto, è importante la regione in cui viene effettuato l'intervento. Il valore della moneta e il costo della vita in alcuni Paesi portano a costi ICSI notevolmente ridotti. Inoltre, poiché i trattamenti avanzati possono essere più costosi, la tecnologia utilizzata dalle cliniche può influire sul costo. Il costo è anche influenzato dalle qualifiche e dall'esperienza dei medici e dell'équipe chirurgica.

 

L'assicurazione copre il costo della ICSI?

In diversi Paesi, soprattutto quelli in cui vi sono problemi di invecchiamento della popolazione, l'assicurazione paga l'ICSI. A causa dei costi elevati dei trattamenti per l'infertilità, molte coppie si rivolgono a organizzazioni straniere per ottenere una copertura assicurativa. Tuttavia, la verità è che le terapie per l'infertilità come la FIVET, l'ICSI e le procedure associate come la crioconservazione dello sperma, le biopsie testicolari, le biopsie embrionali e le biopsie del tessuto ovarico possono essere estremamente costose. Purtroppo, le procedure ICSI e FIV non sono coperte da assicurazione in diversi paesi. Per questo motivo, per la ICSI dovreste scegliere un centro che abbia prezzi più ragionevoli.

 

Qual è la percentuale di successo della ICSI?

L'ICSI è attualmente la tecnica di fecondazione in vitro più utilizzata a livello globale per il trattamento dell'infertilità ed è anche la più efficace rispetto ad altre procedure di trattamento dell'infertilità. Fino al 60-70% delle volte, il trasferimento di embrioni geneticamente testati ha successo. Per aumentare le probabilità di una gravidanza sana, la procedura ICSI prevede l'iniezione di spermatozoi direttamente nell'ovulo per la fecondazione, evitando così i problemi di infertilità causati da gusci d'uovo spessi o spermatozoi di scarsa qualità.

Test dello sperma ExSeed

Per saperne di più sul nostro dispositivo

Per saperne di più esplorare

Cerca