Come auto-esaminare i tuoi testicoli

Facebook
LinkedIn
Twitter
E-mail

L'esame dei testicoli è un'ispezione dell'aspetto e della sensazione dei testicoli. È molto facile auto-esaminare i tuoi testicoli; può essere fatto in genere in piedi davanti a uno specchio e richiede solo un minuto.

Perché dovresti auto-esaminare i tuoi testicoli?

Gli auto-esami regolari ti aiutano a capire come appaiono e come si sentono normalmente i tuoi testicoli, il che rende più probabile che noterai eventuali cambiamenti.

Il motivo più importante per auto-esaminare i tuoi testicoli è la diagnosi precoce di noduli, che potrebbero essere il cancro, ma potrebbero essere trovati anche altri reperti benigni (non minacciosi) come un varicocele (1) o un idrocele (2). Queste ultime condizioni non sono pericolose ma possono influire qualità dello sperma. Si stima che il solo varicocele rappresenti più di 10% di infertilità maschile.

Pertanto, ti consigliamo vivamente di esaminare i tuoi testicoli ogni mese e di assicurarti di consultare un medico se senti qualcosa di insolito.

Come auto-esaminare i tuoi testicoli?

L'area genitale è molto sensibile, quindi l'esame deve essere eseguito delicatamente e lentamente. Aiuta ad avere i testicoli "appesi sciolti", cosa che può essere ottenuta eseguendo questa operazione durante una doccia calda.

I testicoli devono essere esaminati uno alla volta ed è così che dovresti farlo:

auto-esaminare i testicoli

1. Esamina delicatamente il testicolo:

Fallo facendo rotolare il testicolo tra il pollice e l'indice. Dovresti cercare e valutare quanto segue:

  • Dimensione (Dimensioni quasi uguali? È normale che un testicolo sia leggermente più grande dell'altro)
  • Superficie (normale e liscio?)
  • Forma (tondo e simile a un uovo?)
  • Struttura (morbido ed elastico/elastico?)

auto-esaminare i testicoli

2. Cerca grumi:

Quando palpi (esamini con le mani) il testicolo, il sacco in cui giace e l'epididimo (tubo), cerca eventuali grumi extra simili a tessuti o otturazioni morbide. Ricorda che grumi o protuberanze possono essere indolori.

auto-esaminare i testicoli

3. Trova e valuta l'epididimo:

Questa è la struttura morbida a forma di tubo dietro il testicolo che raccoglie e trasporta lo sperma. Se hai familiarità con questa struttura, non la scambierai per una massa anormale. Questo tubo dovrebbe essere simile su ciascun lato. Se è denso o doloroso al tatto potrebbe essere necessario un secondo parere. Un varicocele, ad esempio, è una piccola protuberanza dura sulle vene che trasporta il sangue ai testicoli.

Cosa fare se trovi qualcosa?

Se noti qualcosa di insolito o sospetto che ti preoccupa, fissa un appuntamento con il tuo medico. A seconda delle circostanze, il medico potrebbe eseguire un esame testicolare seguito da un esame del sangue o un'ecografia, se necessario.

Sii consapevole e contatta il tuo medico in caso di segni e sintomi seguenti:

  • Grumo indolore
  • Modifica delle dimensioni del testicolo
  • Dolore o fastidio allo scroto, ai testicoli o all'epididimo
  • Senso di pressione o dolore al basso ventre o all'inguine

Sintomi sistemici:

  • Significativa perdita di peso involontaria
  • Grave stanchezza
  • Linfonodi ingrossati nell'inguine
  • Dolore alla schiena e/o addominale

(1: Varicocele è un ingrossamento delle vene all'interno della sacca di pelle lassa che trattiene i testicoli. 2: Idrocele è un tipo di gonfiore nello scroto che si verifica quando il liquido si raccoglie nella sottile guaina che circonda un testicolo.)

Facebook
LinkedIn
Twitter
E-mail
Altro da esplorare
Comunità

Antidepressivi e fertilità maschile

Molte persone assumono antidepressivi per aiutarsi a gestire la propria salute mentale, ma potrebbero avere un impatto sulla fertilità maschile? Se stai assumendo antidepressivi e speri di farlo