Saldi natalizi in corso!
🎁Guarda le nostre offerte per le festività qui 🎁

🎁 Saldi natalizi in corso! Guarda le nostre offerte per le festività qui 🎁

0
VENERDI' NERO - Fino a 50% di sconto Test, Ricariche & Integratori

Dai fibromi alla famiglia: Cosa sono e influiscono sulla fertilità?

I fibromi sono un problema di salute riproduttiva femminile piuttosto comune, ma ancora largamente incompreso. Se la vostra compagna convive con i fibromi, la cosa migliore che potete fare per sostenerla è informarvi, soprattutto se state affrontando insieme un percorso di fertilità. Qui vi spieghiamo tutto sui fibromi e sull'impatto che possono avere quando si cerca di concepire.

 

Cosa sono i fibromi?

I fibromi sono escrescenze non cancerose che possono crescere in qualsiasi punto dell'utero o intorno ad esso. A volte sono noti anche come miomi uterini o leiomiomi. I fibromi sono costituiti da muscolo e tessuto e possono essere piccoli come un pisello, ma a volte possono diventare grandi come un melone!

Alcuni fibromi si sviluppano nella parete dell'utero - sono noti come fibromi intramurali - mentre altri, noti come fibromi sottosierosi, possono crescere all'esterno dell'utero. Questi ultimi sono quelli che possono diventare molto grandi. Esiste anche un terzo tipo di fibroma, chiamato fibroma sottomucoso, che cresce dalla parete dell'utero fino alla cavità dell'utero stesso. Questi sono i fibromi che più facilmente causano problemi di fertilità.

I fibromi sono più comuni di quanto si possa pensare, con circa 70% di donne che sviluppano fibromi a un certo punto della loro vita.

 

Quali sono le cause dei fibromi?

La causa esatta dei fibromi è ancora un po' misteriosa, ma si pensa che sia legata agli estrogeni, come altre patologie estrogeno-dipendenti quali endometriosi e adenomiosi. Spesso si manifestano nel periodo in cui gli estrogeni sono più forti, intorno ai 30-50 anni, per poi ridursi quando le donne raggiungono la menopausa.

 

Sintomi dei fibromi

I sintomi e la gravità dei fibromi possono variare notevolmente da una persona all'altra, soprattutto perché le loro dimensioni possono essere molto diverse. Circa 1 persona su 3 che hanno i fibromi non avvertono alcun sintomo e potrebbero anche non sapere di averli.

Tuttavia, per altri la condizione può avere un impatto sulla qualità della vita in modi diversi.

Alcuni dei sintomi includono:

  • Periodi pesanti
  • Periodi dolorosi
  • Dolore pelvico e addominale
  • Problemi di stitichezza
  • Bisogno frequente di urinare
  • Dolore durante e dopo il sesso

 

Diagnosi di fibromi

Poiché i fibromi sono spesso asintomatici (non presentano sintomi), non è sempre facile ottenere una diagnosi.

Tuttavia, se la vostra compagna soffre di mestruazioni dolorose e pesanti o di uno qualsiasi degli altri sintomi elencati sopra, incoraggiatela a rivolgersi al medico di famiglia. Se il medico sospetta che i fibromi possano essere la causa dei problemi di salute, può sottoporlo a un'ecografia.
Si può anche decidere di eseguire un'isteroscopia o una laparoscopia, in cui una telecamera viene inserita nell'utero attraverso la vagina (isteroscopia) o tramite una piccola incisione (laparoscopia).

 

Esiste una cura per i fibromi?

Spesso i fibromi si riducono da soli quando le donne invecchiano e i loro livelli di estrogeni si abbassano. Tuttavia, esistono anche alcune opzioni diverse per il loro trattamento. I medici possono prescrivere farmaci che rallentano la crescita del rivestimento dell'utero e che possono contribuire ad alleviare le mestruazioni dolorose e pesanti. Esistono anche farmaci specifici chiamati analoghi dell'ormone di rilascio delle gonadotropine (GnRHas) che possono aiutare a ridurre i fibromi.

Se i fibromi in questione sono particolarmente grandi, l'intervento chirurgico può essere suggerito come la via di trattamento migliore. Il tipo di intervento dipenderà dalle dimensioni del fibroma e dalla zona di crescita. In alcuni casi estremi, può essere consigliata un'isterectomia completa.

 

Fibromi e fertilità

Molte persone con fibromi non hanno problemi a concepire, quindi è importante sapere che i problemi di fertilità non sono inevitabili. Solo 2-3% dei casi di infertilità da fattore femminile si pensa che siano dovuti esclusivamente ai fibromi. Tuttavia, se i fibromi sono particolarmente grandi o si trovano in determinati punti dell'utero, possono causare alcuni problemi.

I problemi di fertilità sono più comuni con i fibromi sottomucosi. Questo perché crescono nell'utero stesso. Se questi fibromi sono di grandi dimensioni, possono rendere difficile per gli spermatozoi raggiungere l'ovulo o per un ovulo fecondato impiantarsi nel rivestimento dell'utero.

Se siete alle prese con questo tipo di fibromi, i medici spesso vi consigliano di rimuoverli con un intervento chirurgico prima di provare a concepire o di intraprendere un percorso di fertilità assistita. In questo modo non solo si migliorano le possibilità di concepimento, ma si riduce anche il rischio di complicazioni della gravidanza, come il parto pretermine.

 

Sostenere un partner con fibromi

Se avete un partner che vive con i fibromi, ci sono alcuni semplici modi per dimostrare il vostro sostegno.

  • Informati - e leggendo questo articolo avete iniziato bene!
  • Aiutateli con i loro sintomi - Se le donne soffrono di dolori mestruali o pelvici, offrite loro un massaggio, cancellate i programmi se ne hanno bisogno e assicuratevi che la loro forma di sollievo preferita sia sempre disponibile.
  • Attenzione al sesso - Se il sesso doloroso è un problema, mantenete aperte le linee di comunicazione e scoprite quali sono le posizioni e i tipi di sesso più comodi e piacevoli per loro.
  • Sostenere uno stile di vita sano - I fibromi possono prosperare quando qualcuno non si prende cura di sé. Cucinate insieme pasti sani, uscite nella natura e provate a fare qualche esercizio a basso impatto, come un corso di yoga!
  • Assumete il controllo della vostra fertilità - Se il vostro partner sta lottando contro i fibromi ed è preoccupato per il suo percorso di fertilità, può essere utile per voi capire cosa sta succedendo da parte vostra. Il nostro test dello sperma a casa può aiutare in questo senso!

 

Test dello sperma ExSeed

Per saperne di più sul nostro dispositivo

Per saperne di più esplorare

Cerca

Indossare pantaloni e biancheria intima stretti

Gli studi dimostrano che gli uomini che indossano biancheria intima non aderente hanno una concentrazione di spermatozoi e un numero totale di spermatozoi più elevato rispetto agli uomini che indossano biancheria intima più stretta. Quindi, lasciate perdere gli abiti stretti e indossate qualcosa di largo per far prendere aria ai vostri testicoli.

CONCLUSIONE: per saperne di più su come il calore può influire sulla qualità dello sperma qui.

Lo stress

Oltre a un tasso di mortalità più elevato e a varie malattie, lo stress è associato a una bassa qualità dello sperma. È noto che lo stress è associato a una riduzione dei livelli di testosterone e allo stress ossidativo: entrambi svolgono un ruolo essenziale nella produzione e nel mantenimento di cellule spermatiche sane.

CONCLUSIONE: se vi sentite stressati, vi consigliamo di chiedere aiuto per avere una salute mentale equilibrata. Per una guida alla gestione dello stress, scaricate il L'applicazione ExSeed è gratuita e inizia oggi stesso un piano d'azione personalizzato.

Attività fisica

Studi scientifici dimostrano che gli uomini fisicamente attivi hanno parametri spermatici migliori rispetto a quelli inattivi. Gli specialisti della fertilità affermano inoltre che un'attività fisica regolare ha un impatto positivo sui parametri di fertilità dello sperma e che uno stile di vita di questo tipo può migliorare lo stato di fertilità degli uomini.

Dare priorità all'esercizio fisico può aiutare a migliorare la salute generale e a ottenere spermatozoi sani e veloci che hanno buone possibilità di fecondare un ovulo.

CONCLUSIONE: cercate di inserire l'esercizio fisico nel vostro programma settimanale in modo da garantire l'esercizio almeno due volte alla settimana. Si consiglia una combinazione di allenamento cardio e di esercizi di forza. Per saperne di più esercizio fisico e fertilità maschile sul nostro blog.

Alimentazione

Fast Food
Gli alimenti trasformati danneggiano la salute delle cellule che producono sperma e causano stress ossidativo, con conseguente peggioramento della qualità dello sperma. Il consumo massiccio di cibo spazzatura (ogni settimana) può aumentare la probabilità di infertilità, poiché gli uomini che consumano grandi quantità di cibo non sano rischiano di avere una scarsa qualità dello sperma. Oltre a danneggiare la fertilità, il cibo spazzatura aumenta il girovita, danneggia il sistema cardiovascolare, i reni e altro ancora.

Verdure
Mangiare più frutta e verdura può aumentare la concentrazione e la motilità degli spermatozoi. È importante seguire una dieta sana e ricca di antiossidanti e mangiare verdura ogni giorno. Alimenti come le albicocche e i peperoni rossi sono ricchi di vitamina A, che migliora la fertilità maschile nutrendo gli spermatozoi in modo più sano. Gli uomini carenti di questa vitamina tendono ad avere spermatozoi lenti e fiacchi.

Snack/bevande zuccherate: più volte alla settimana Il consumo eccessivo di prodotti ad alto contenuto di zucchero può portare a uno stress ossidativo che influisce negativamente sui livelli di testosterone e sulla motilità degli spermatozoi. Gli snack e le bevande zuccherate sono inoltre fortemente associati all'obesità e alla scarsa fertilità.
CONCLUSIONE: per aumentare la qualità dello sperma, è bene stare alla larga da fast food, cibi elaborati, snack o bevande zuccherate. È necessario attuare una dieta sana e prudente, ricca di superalimenti necessari per una buona produzione di sperma. Consultate la nostra guida Superalimenti per la fertilità maschile. Per guida personalizzata e di supporto su come iniziare a migliorare la salute del vostro sperma, consultate il sito Bootcamp.

Il calore

Il calore diretto può inibire la produzione ottimale di sperma e causare danni al DNA dello sperma. Gli spermatozoi amano ambienti con una temperatura di un paio di gradi inferiore a quella corporea. Evitate di surriscaldarvi con coperte calde, scaldasedie, calore del computer portatile, docce calde e saune.

Fumo di sigaretta

L'esposizione al fumo di tabacco ha effetti negativi significativi sulla qualità dello sperma. I danni delle sigarette e della nicotina dipendono ovviamente da quante sigarette si fumano al giorno e per quanto tempo, ma anche un uso ridotto (fino a 10 sigarette al giorno) può inibire la produzione di sperma sano.  

CONCLUSIONE: se avete a cuore la vostra salute generale e la vostra fertilità, state lontani dal fumo di sigaretta il più possibile. Per saperne di più qui.

Telefono cellulare

Quando si tiene il cellulare nella tasca anteriore, i testicoli sono esposti a radiazioni elettromagnetiche che, secondo alcuni studi, danneggiano le cellule spermatiche. Mettete il telefono nella tasca posteriore dei pantaloni o nella tasca della giacca.

BMI

Esiste una chiara associazione tra obesità e riduzione della qualità dello sperma. Almeno in parte ciò è dovuto al fatto che gli uomini obesi possono presentare profili ormonali riproduttivi anomali, che possono compromettere la produzione di sperma e portare all'infertilità. 

Un IMC superiore a 30 può portare a diversi processi nell'organismo (surriscaldamento, aumento dello stress ossidativo nei testicoli, danni al DNA dello sperma, disfunzione erettile) che possono avere un impatto negativo sulla fertilità maschile. Ciò può comportare problemi nel tentativo di concepire.  

CONCLUSIONE: l'IMC è uno dei fattori di rischio che influenzano la qualità dello sperma e, ad esempio, la motilità degli spermatozoi.  

Alcool

Una birra o un bicchiere di vino ogni tanto non danneggiano la qualità dello sperma. Ma un consumo eccessivo di alcol (più di 20 unità a settimana) può ridurre la produzione di spermatozoi normalmente formati, necessari per il successo della gravidanza.

CONCLUSIONE: se volete essere sicuri, mantenetevi al di sotto delle 14 unità di alcol a settimana. Per ulteriori informazioni su come l'alcol può influire sulla fertilità maschile, consultate il nostro blog: "Alcool e qualità dello sperma".

Età

Gli studi dimostrano che le donne con meno di 35 anni e gli uomini con meno di 40 anni hanno maggiori possibilità di rimanere incinte. Gli uomini possono produrre cellule spermatiche per quasi tutta la vita, ma il DNA delle cellule spermatiche è più fragile e soggetto a danni dopo i 40 anni.

Con l'avanzare dell'età, i testicoli tendono a diventare più piccoli e più morbidi, con conseguente calo della qualità e della produzione di sperma. Questi cambiamenti sono in parte dovuti alla diminuzione del livello di testosterone, che svolge un ruolo molto importante nello sperma.

produzione. L'età superiore dell'uomo (>40 anni) non solo è associata a un calo della produzione di spermatozoi, ma anche a una maggiore frammentazione del DNA degli spermatozoi e a un peggioramento della morfologia (forma) e della motilità (movimento). Questi effetti negativi rendono gli spermatozoi meno adatti alla fecondazione degli ovuli.

CONCLUSIONE: con un'età inferiore ai 40 anni, non ci si dovrebbe preoccupare molto dell'età come fattore in sé. Tuttavia, gli studi hanno dimostrato un lento declino dopo i 30-35 anni.

e se avete più di 40 anni, la qualità del vostro sperma può essere compromessa a causa di un aumento del danno al DNA dello sperma, con conseguente diminuzione della motilità e della concentrazione degli spermatozoi. Ricordate che non è possibile valutare la qualità di un campione di sperma semplicemente guardandolo: per questo è necessaria un'analisi dello sperma.