Le malattie sessualmente trasmissibili e la fertilità maschile: c'è un collegamento? 

stis e fertilità maschile
Facebook
LinkedIn
Twitter
E-mail

Si parla molto di salute sessuale e fertilità femminile, ma per quanto riguarda le malattie sessualmente trasmissibili e la fertilità maschile? Qui discuteremo alcune delle più comuni infezioni a trasmissione sessuale e come possono influire sulla salute dello sperma e sulla fertilità futura. 

 

Le malattie sessualmente trasmissibili possono influire sulla fertilità maschile?

 

In parole povere: sì, possono, soprattutto se li lasci non trattati. C'è la convinzione che le malattie sessualmente trasmissibili abbiano maggiori probabilità di causare infertilità nelle donne - e questo è vero - ma non per il motivo, potresti pensare. Le malattie sessualmente trasmissibili negli uomini hanno maggiori probabilità di mostrare sintomi difficili da ignorare, il che significa che generalmente vengono curate più velocemente prima che possano causare molti danni. Per le donne, molte malattie sessualmente trasmissibili sono praticamente asintomatiche, il che significa che senza regolari controlli sulla salute sessuale, possono rimanere non diagnosticate e non trattate per anni. 

La verità è che le malattie sessualmente trasmissibili possono causare danni alla tua fertilità, indipendentemente dal fatto che tu abbia sintomi o meno, quindi la migliore linea d'azione è usare la protezione e sottoporsi a controlli regolari. Ora tuffiamoci nelle malattie sessualmente trasmissibili più comuni: protezione pronta! 

 

 

Clamidia

 

La clamidia è probabilmente la IST più comune di tutte e colpisce milioni di persone all'anno. Per le donne, un caso di clamidia non trattato può portare a una malattia infiammatoria pelvica che può avere un impatto reale sulla fertilità, ma neanche gli uomini sono fuori dai guai! 

Studi hanno indicato che gli uomini con clamidia sono a più alto rischio di frammentazione del DNA. La frammentazione negli uomini positivi alla clamidia o al micoplasma era 3,2 volte superiore rispetto a quelli che non erano entrati in contatto con il virus. 

Ora, questo non significa che se hai o hai avuto la clamidia, la tua fertilità sarà sicuramente compromessa: si tratta solo di prenderla presto. Gli uomini hanno maggiori probabilità rispetto alle donne di mostrare i sintomi dell'infezione e di solito si sviluppano circa 1-3 settimane dopo il contatto con l'infezione. Tieni d'occhio il dolore durante la pipì, il dolore ai testicoli o lo scarico bianco, torbido o acquoso dalla punta del pene. Tuttavia, solo la metà degli uomini mostrerà i sintomi, quindi è fondamentale tenere sotto controllo la tua salute sessuale MOT! 

 

Herpes

 

L'herpes è una IST molto comune e molto difficile da eliminare, eppure c'è ancora un grande divario nella ricerca sull'impatto che questa particolare IST può avere sulla fertilità maschile. UN studio su piccola scala ha scoperto che gli uomini con HSV-1 (herpes orale) e HSV-2 (herpes genitale) sembravano mostrare un numero di spermatozoi ridotto, ma sono necessarie ulteriori ricerche. 

A differenza di condizioni come la clamidia, che può essere risolta con un breve ciclo di antibiotici, una volta contratto l'herpes rimane nel tuo sistema. Tuttavia, ci sono farmaci che possono aiutare a gestire il virus, riducendo i focolai e il rischio di trasmissione. Questo è importante perché mentre non siamo ancora sicuri del legame tra herpes e infertilità maschile, sappiamo che può essere estremamente dannoso per i neonati. Se una donna viene infettata dall'herpes durante la gravidanza, può passare al bambino durante il travaglio e in alcuni casi può essere fatale. 

Se hai il virus dell'herpes e stai cercando di avere un bambino, devi stare molto attento a non trasmetterlo alla tua compagna. Parla con il tuo medico di famiglia del modo migliore per ridurre la trasmissione e il rischio. 

 

 

Gonorrea

 

La gonorrea può essere una STI davvero subdola da catturare, poiché i sintomi spesso non si manifestano fino a un mese dopo! Se e quando si mostrano, possono essere piuttosto sgradevoli: tieni d'occhio secrezioni gialle o verdi dal tuo pene, sensazione di bruciore quando fai pipì e prepuzio gonfio (ahi...)

Quando si tratta di salute dello sperma, non ci sono molte ricerche che indichino che questa IST abbia un impatto enorme sulla fertilità maschile. Tuttavia, può causare alcune condizioni legate all'infertilità, vale a dire l'uretrite. L'uretrite è fondamentalmente un'infiammazione dell'uretra, il seme del tubo dai testicoli e l'urina dalla vescica (il probabile colpevole di quel dolore bruciante quando vai in bagno!) Questo può anche scatenare l'epididimo-orchite, l'infiammazione dell'epididimo (un condotto dietro i testicoli) e/o i testicoli stessi. 

Con tutta questa potenziale infiammazione in corso nella tua zona di produzione del bambino, non sorprende che ci possa essere un effetto a catena sulla tua fertilità, anche se sono necessarie molte più ricerche, a piccolo studio indica un legame tra l'uretrite indotta dalla gonorrea e la cattiva salute dello sperma da epididimo-orchite. Nello studio, uomini precedentemente fertili sono stati testati 2 anni dopo aver contratto l'infezione e l'infiammazione associata. Solo 40% dei partecipanti avevano sperma che sarebbe stato classificato come sano. 

HIV

 

Anni fa, una diagnosi di HIV significava che avresti lottato per sopravvivere, figuriamoci diventare padre, ma fortunatamente al giorno d'oggi è tutt'altro che vero. Con i progressi della medicina, ora è possibile vivere una vita felice e sana con l'HIV, e questo può anche significare mettere su famiglia. 

Una preoccupazione per alcune persone con l'HIV è la trasmissione durante il sesso non protetto. Mentre con farmaci come la PrEP, il rischio di trasmissione si riduce praticamente a zero, se hai una partner donna potresti essere preoccupato di trasmettere l'infezione mentre cerchi di concepire. 

Se questo è il caso, i trattamenti di fertilità assistita possono aiutarti nel tuo cammino verso la genitorialità! Il lavaggio dello sperma può rimuovere lo sperma dal liquido seminale (il virus dell'HIV è nel fluido, piuttosto che negli stessi spermatozoi) e quindi utilizzare lo sperma in fecondazione in vitro o IUI. Uno progetto di ricerca ha dimostrato che in oltre 10.000 cicli di fecondazione in vitro con seme lavato che hanno coinvolto un partner maschio con HIV, non ci sono state assolutamente trasmissioni del virus! 

In termini di fertilità maschile e HIV, ci sono alcune cose di cui essere consapevoli. In primo luogo, mentre la maggior parte delle ricerche mediche indica che l'HIV di per sé non causa infertilità, ci sono prove che suggeriscono che il trattamento dell'HIV potrebbe farlo. I ricercatori hanno scoperto che gli uomini con HIV gestito da farmaci hanno conta, motilità e volume ridotti. Ovviamente, la tua salute è fondamentale, quindi sicuramente non rifiutare il trattamento per dare priorità alla salute del tuo sperma! Tuttavia, potrebbe valere la pena controllare come stanno i tuoi nuotatori o forse anche congelare lo sperma prima di iniziare il trattamento. 

 

Come proteggersi dalle IST

 

Come per tutte le cose che riguardano la pianificazione familiare, la chiave è essere lungimiranti ed essere proattivi, motivo per cui è importante prendersi cura della propria salute sessuale prima di diventare padre, e questo significa usare la protezione. Ora, potrebbe sembrare controproducente per un'azienda di fertilità dirti di usare i preservativi, ma come mostra la ricerca di cui sopra, esiste un legame preciso tra le IST e la fertilità maschile. Se non stai provando attivamente per i bambini in questo momento, i preservativi sono il modo migliore per proteggerti dalle infezioni sessualmente trasmissibili, così come dalla gravidanza. 

L'altra cosa fondamentale è fare il test regolarmente, specialmente se hai più partner sessuali. Può essere scoraggiante farsi controllare, ma se hai qualcosa significa che puoi essere curato immediatamente, il che è anche importante. La stragrande maggioranza delle malattie sessualmente trasmissibili non avrà alcun impatto sulla fertilità maschile se le prendi e le tratti precocemente e spesso vengono risolte con un ciclo di antibiotici. 

 

La stragrande maggioranza delle malattie sessualmente trasmissibili non avrà alcun impatto sulla fertilità maschile se le prendi e le tratti precocemente e spesso vengono risolte con un ciclo di antibiotici. Chiama il tuo medico non appena hai il sospetto di essere stato contaminato o se hai sintomi di infezione. È meglio chiamare una volta di troppo che pentirsene dopo!

Dr Fatin Willendrup, capo degli affari medici presso ExSeed Health

 

Come rimanere al passo con la tua fertilità 

 

Se stai leggendo questo e sei preoccupato che una precedente IST possa aver influito sulla tua fertilità, non stressarti. Proprio come è facile controllare la tua salute sessuale, puoi anche controllare la salute del tuo sperma in modo rapido e semplice. Nostro test dello sperma a domicilio significa che puoi conoscere i tuoi nuotatori e verificare se la tua motilità e il tuo conteggio sono normali, tutto comodamente da casa tua. 

 

Facebook
LinkedIn
Twitter
E-mail
Altro da esplorare
cura di sé per lo sperma
Fertilità

Salute dello sperma e cura di sé

È facile pensare che la cura di sé riguardi maschere per il viso e bagnoschiuma. Ma la verità è che la cura di sé è tutto ciò che supporta il tuo fisico

infertilità secondaria
Comunità

Parliamo di infertilità secondaria

L'infertilità secondaria è più comune di quanto si possa pensare e, proprio come tutti i casi di infertilità, la salute dello sperma può svolgere un ruolo chiave. Qui