Saldi natalizi in corso!
🎁Guarda le nostre offerte per le festività qui 🎁

🎁 Saldi natalizi in corso! Guarda le nostre offerte per le festività qui 🎁

0
VENERDI' NERO - Fino a 50% di sconto Test, Ricariche & Integratori

I principali miti e fatti sulla fertilità maschile

Quando si parla di fertilità maschile, è importante conoscere i fatti. Ma con così tanti miti in circolazione e l'intero internet che pullula di informazioni contraddittorie, a volte è difficile separare i fatti dalla finzione. Di seguito sfatiamo alcuni dei miti più comuni sulla fertilità maschile e vi diamo le informazioni di cui potete fidarvi.

Mito della fertilità maschile #1: Le difficoltà di fertilità di solito dipendono dalla donna

 

Fertilità maschile:

Questo non è assolutamente vero ed è un mito che dobbiamo assolutamente sfatare.
Per troppo tempo si è pensato che le difficoltà di fertilità - dalla difficoltà di concepire all'aborto spontaneo ricorrente - fossero in gran parte dovute a fattori femminili. In realtà, quando si parla di infertilità, i problemi sono equamente suddivisi tra uomini e donne. Per le coppie che sperimentano l'infertilità, la ricerca indica che circa 40% dei casi sono dovuti a fattori maschili, 40% sono dovuti a fattori femminili e 20% sono una combinazione di entrambi i partner.
L'idea che l'infertilità sia generalmente un problema solo per le donne mette una pressione ingiusta sulle nostre compagne, e questo è un aspetto che dobbiamo contrastare. È anche uno dei motivi per cui la ricerca e il sostegno all'infertilità maschile sono così carenti e gli uomini si sentono spesso messi da parte e trascurati durante il loro percorso di fertilità. Se state cercando un bambino con il vostro partner, è importante iniziare questo viaggio insieme fin dall'inizio e ricordare che la vostra fertilità individuale è altrettanto importante. Effettuare i test contemporaneamente e modificare lo stile di vita insieme non solo vi darà le migliori possibilità di concepire, ma rafforzerà anche la vostra unione.

Mito della fertilità maschile #2: l'età dell'uomo non influisce sulla sua fertilità

 

Fertilità maschile:

È facile capire perché molti credono a questo mito: è certamente possibile per gli uomini avere figli molto più tardi nella loro vita rispetto alle donne. Mentre le donne hanno un numero limitato di ovuli che diminuisce con l'età - e la menopausa rappresenta un chiaro "punto di arrivo" per gli anni della gravidanza - gli uomini possono avere molti figli molto più tardi. Nel 2012 Ramjit Raghav è diventato il padre più anziano del mondo a 94 anni! Tuttavia, il fatto che sia possibile non significa che sia comune, né che l'età non abbia alcun impatto sulla fertilità maschile.
Al contrario, proprio come la fertilità femminile, la fertilità maschile si riduce con l'età - anche se in modo più graduale. Con l'avanzare dell'età, i livelli di testosterone diminuiscono e questo può avere un effetto a catena sulla produzione di sperma. Anche se la produzione di spermatozoi è ancora sufficiente per ottenere una gravidanza, la qualità dello sperma può essere scarsa. La morfologia e la motilità degli spermatozoi non sono ottimali e le cellule spermatiche sono anche più a rischio di frammentazione del DNA. Questi problemi non solo possono rendere più difficile il concepimento, ma possono anche comportare un elevato rischio di difetti congeniti.
Se state cercando di concepire in età avanzata, è bene che facciate analizzare il vostro sperma per verificarne la motilità, la conta e la morfologia, utilizzando il nostro test spermatico Exseed a domicilio. Vale anche la pena di indagare sulla frammentazione del DNA, che può essere più frequente con l'età. Laboratorio di esami è un'ottima azienda specializzata in questo settore.

Mito della fertilità maschile #3: Alcune posizioni sessuali possono migliorare le possibilità di concepire

 

Fertilità maschile:

Si tratta di un mito della fertilità maschile che viene molto diffuso. Quando si inizia a cercare un bambino, si trovano infiniti blog sul "miglior sesso per concepire". Potreste persino sentire storie di persone che sostengono che certe posizioni non solo le hanno aiutate a rimanere incinte, ma hanno persino influenzato il sesso del loro bambino! Sebbene possa essere divertente provare un mucchio di nuove posizioni quando si cerca di concepire, il fatto è che non ha molta importanza come lo si fa, purché lo si faccia! Gli spermatozoi sani sono piuttosto veloci e raggiungono in pochi secondi la cervice e le tube di Falloppio, indipendentemente dalla posizione assunta.
Anziché sulle posizioni, è necessario concentrarsi sulla la regolarità e la tempistica della vostra vita sessuale. Un'eiaculazione regolare può contribuire a migliorare la salute dello sperma, poiché lo sperma lasciato troppo a lungo nei testicoli può danneggiarsi. Si consiglia di avere rapporti sessuali a giorni alterni quando si cerca di concepire e poi almeno una volta al giorno durante la finestra fertile del partner (i pochi giorni che circondano il periodo fertile). ovulazione). 

Il mito della fertilità maschile #4: Più sperma avete - più siete fertili

 

Fertilità maschile:

Si tratta di un mito un po' complesso da sfatare, perché contiene una parte di verità. Un basso volume di sperma può essere indice di alcuni problemi che possono rendere più difficile il concepimento. Potrebbe essere un sintomo di eiaculazione retrograda, una condizione in cui lo sperma va nella vescica anziché uscire dal pene quando si raggiunge l'orgasmo. Potrebbe anche essere un segno di un basso livello di testosterone, che può avere un effetto negativo sulla produzione di sperma. L'OMS raccomanda che il volume ottimale dello sperma parta da circa 1,5 ml, quindi se siete preoccupati di non produrre abbastanza, rivolgetevi al vostro medico.

Detto questo, è importante ricordare che molto sperma non equivale necessariamente a un'elevata fertilità. Si può avere un volume di sperma elevato, ma se gli spermatozoi al suo interno sono lenti, danneggiati o di forma anomala, si possono verificare problemi di fertilità. Potreste anche avere un volume di sperma ottimale, ma senza alcuno spermatozoo al suo interno: si parla di azoospermia. È molto importante non giudicare lo sperma dalla copertina (per così dire). Non possiamo vedere la qualità dello sperma a occhio nudo, quindi il test e l'analisi dello sperma sono il modo migliore per capire la vostra fertilità.

Mito della fertilità maschile #5: l'integrazione di testosterone può aiutare a rimanere incinta

 

Fertilità maschile:

È facile capire perché gli uomini possano pensare che questo sia vero: il testosterone è importante per la produzione di spermatozoi e la fertilità, quindi sicuramente una quantità maggiore non è un male? Sbagliato.
È vero che un basso livello di testosterone può rendere più difficile la gravidanza, ma l'integrazione di testosterone può effettivamente inibire la produzione naturale dell'ormone da parte dell'organismo e sbilanciare tutto. Questo vale anche per gli steroidi, ormoni sintetici che alcuni uomini assumono per aumentare la forza e la massa muscolare.
Se state lottando contro il testosterone basso e desiderate concepire nel prossimo futuro, dovreste sempre comunicare al vostro medico i vostri piani, in quanto sarà in grado di prescrivervi farmaci che possano aiutare, e non ostacolare, le vostre possibilità di concepire. Si possono anche provare degli stimolatori naturali del testosterone, come aumentare i livelli di esercizio fisico, sollevare pesi e mangiare cibi ricchi di proteine, magnesio e zinco. Si può anche assumere Integratori per favorire un concepimento sano - l'integrazione ha effettivamente è stato riscontrato che aumenta le possibilità di gravidanza negli uomini infertili di 197%.

C'è molta disinformazione in giro, ma ricordate: in caso di dubbio, rivolgetevi a professionisti della salute e non solo al dottor Google. L'app ExSeed vi permette di parlare direttamente con gli esperti dopo il vostro test dello sperma, il che significa che avete una guida affidabile nel palmo della mano, per la prossima fase del vostro percorso di fertilità.

Test dello sperma ExSeed

Per saperne di più sul nostro dispositivo

Per saperne di più esplorare

Cerca

Indossare pantaloni e biancheria intima stretti

Gli studi dimostrano che gli uomini che indossano biancheria intima non aderente hanno una concentrazione di spermatozoi e un numero totale di spermatozoi più elevato rispetto agli uomini che indossano biancheria intima più stretta. Quindi, lasciate perdere gli abiti stretti e indossate qualcosa di largo per far prendere aria ai vostri testicoli.

CONCLUSIONE: per saperne di più su come il calore può influire sulla qualità dello sperma qui.

Lo stress

Oltre a un tasso di mortalità più elevato e a varie malattie, lo stress è associato a una bassa qualità dello sperma. È noto che lo stress è associato a una riduzione dei livelli di testosterone e allo stress ossidativo: entrambi svolgono un ruolo essenziale nella produzione e nel mantenimento di cellule spermatiche sane.

CONCLUSIONE: se vi sentite stressati, vi consigliamo di chiedere aiuto per avere una salute mentale equilibrata. Per una guida alla gestione dello stress, scaricate il L'applicazione ExSeed è gratuita e inizia oggi stesso un piano d'azione personalizzato.

Attività fisica

Studi scientifici dimostrano che gli uomini fisicamente attivi hanno parametri spermatici migliori rispetto a quelli inattivi. Gli specialisti della fertilità affermano inoltre che un'attività fisica regolare ha un impatto positivo sui parametri di fertilità dello sperma e che uno stile di vita di questo tipo può migliorare lo stato di fertilità degli uomini.

Dare priorità all'esercizio fisico può aiutare a migliorare la salute generale e a ottenere spermatozoi sani e veloci che hanno buone possibilità di fecondare un ovulo.

CONCLUSIONE: cercate di inserire l'esercizio fisico nel vostro programma settimanale in modo da garantire l'esercizio almeno due volte alla settimana. Si consiglia una combinazione di allenamento cardio e di esercizi di forza. Per saperne di più esercizio fisico e fertilità maschile sul nostro blog.

Alimentazione

Fast Food
Gli alimenti trasformati danneggiano la salute delle cellule che producono sperma e causano stress ossidativo, con conseguente peggioramento della qualità dello sperma. Il consumo massiccio di cibo spazzatura (ogni settimana) può aumentare la probabilità di infertilità, poiché gli uomini che consumano grandi quantità di cibo non sano rischiano di avere una scarsa qualità dello sperma. Oltre a danneggiare la fertilità, il cibo spazzatura aumenta il girovita, danneggia il sistema cardiovascolare, i reni e altro ancora.

Verdure
Mangiare più frutta e verdura può aumentare la concentrazione e la motilità degli spermatozoi. È importante seguire una dieta sana e ricca di antiossidanti e mangiare verdura ogni giorno. Alimenti come le albicocche e i peperoni rossi sono ricchi di vitamina A, che migliora la fertilità maschile nutrendo gli spermatozoi in modo più sano. Gli uomini carenti di questa vitamina tendono ad avere spermatozoi lenti e fiacchi.

Snack/bevande zuccherate: più volte alla settimana Il consumo eccessivo di prodotti ad alto contenuto di zucchero può portare a uno stress ossidativo che influisce negativamente sui livelli di testosterone e sulla motilità degli spermatozoi. Gli snack e le bevande zuccherate sono inoltre fortemente associati all'obesità e alla scarsa fertilità.
CONCLUSIONE: per aumentare la qualità dello sperma, è bene stare alla larga da fast food, cibi elaborati, snack o bevande zuccherate. È necessario attuare una dieta sana e prudente, ricca di superalimenti necessari per una buona produzione di sperma. Consultate la nostra guida Superalimenti per la fertilità maschile. Per guida personalizzata e di supporto su come iniziare a migliorare la salute del vostro sperma, consultate il sito Bootcamp.

Il calore

Il calore diretto può inibire la produzione ottimale di sperma e causare danni al DNA dello sperma. Gli spermatozoi amano ambienti con una temperatura di un paio di gradi inferiore a quella corporea. Evitate di surriscaldarvi con coperte calde, scaldasedie, calore del computer portatile, docce calde e saune.

Fumo di sigaretta

L'esposizione al fumo di tabacco ha effetti negativi significativi sulla qualità dello sperma. I danni delle sigarette e della nicotina dipendono ovviamente da quante sigarette si fumano al giorno e per quanto tempo, ma anche un uso ridotto (fino a 10 sigarette al giorno) può inibire la produzione di sperma sano.  

CONCLUSIONE: se avete a cuore la vostra salute generale e la vostra fertilità, state lontani dal fumo di sigaretta il più possibile. Per saperne di più qui.

Telefono cellulare

Quando si tiene il cellulare nella tasca anteriore, i testicoli sono esposti a radiazioni elettromagnetiche che, secondo alcuni studi, danneggiano le cellule spermatiche. Mettete il telefono nella tasca posteriore dei pantaloni o nella tasca della giacca.

BMI

Esiste una chiara associazione tra obesità e riduzione della qualità dello sperma. Almeno in parte ciò è dovuto al fatto che gli uomini obesi possono presentare profili ormonali riproduttivi anomali, che possono compromettere la produzione di sperma e portare all'infertilità. 

Un IMC superiore a 30 può portare a diversi processi nell'organismo (surriscaldamento, aumento dello stress ossidativo nei testicoli, danni al DNA dello sperma, disfunzione erettile) che possono avere un impatto negativo sulla fertilità maschile. Ciò può comportare problemi nel tentativo di concepire.  

CONCLUSIONE: l'IMC è uno dei fattori di rischio che influenzano la qualità dello sperma e, ad esempio, la motilità degli spermatozoi.  

Alcool

Una birra o un bicchiere di vino ogni tanto non danneggiano la qualità dello sperma. Ma un consumo eccessivo di alcol (più di 20 unità a settimana) può ridurre la produzione di spermatozoi normalmente formati, necessari per il successo della gravidanza.

CONCLUSIONE: se volete essere sicuri, mantenetevi al di sotto delle 14 unità di alcol a settimana. Per ulteriori informazioni su come l'alcol può influire sulla fertilità maschile, consultate il nostro blog: "Alcool e qualità dello sperma".

Età

Gli studi dimostrano che le donne con meno di 35 anni e gli uomini con meno di 40 anni hanno maggiori possibilità di rimanere incinte. Gli uomini possono produrre cellule spermatiche per quasi tutta la vita, ma il DNA delle cellule spermatiche è più fragile e soggetto a danni dopo i 40 anni.

Con l'avanzare dell'età, i testicoli tendono a diventare più piccoli e più morbidi, con conseguente calo della qualità e della produzione di sperma. Questi cambiamenti sono in parte dovuti alla diminuzione del livello di testosterone, che svolge un ruolo molto importante nello sperma.

produzione. L'età superiore dell'uomo (>40 anni) non solo è associata a un calo della produzione di spermatozoi, ma anche a una maggiore frammentazione del DNA degli spermatozoi e a un peggioramento della morfologia (forma) e della motilità (movimento). Questi effetti negativi rendono gli spermatozoi meno adatti alla fecondazione degli ovuli.

CONCLUSIONE: con un'età inferiore ai 40 anni, non ci si dovrebbe preoccupare molto dell'età come fattore in sé. Tuttavia, gli studi hanno dimostrato un lento declino dopo i 30-35 anni.

e se avete più di 40 anni, la qualità del vostro sperma può essere compromessa a causa di un aumento del danno al DNA dello sperma, con conseguente diminuzione della motilità e della concentrazione degli spermatozoi. Ricordate che non è possibile valutare la qualità di un campione di sperma semplicemente guardandolo: per questo è necessaria un'analisi dello sperma.